Il tuo cane che esigenze alimentari ha?

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ogni cane ha le sue esigenze alimentari.

I nostri amici pelosetti, proprio come noi, hanno i loro gusti alimentari, quindi, molto probabilmente potrebbero preferire un cibo piuttosto che un altro. Ci avete fatto caso? Per esempio, alcune marche di cibo sono preferita ad altre, questo probabilmente perché in alcune riconoscono gli aromi aggiunti alla carne, così, se il vostro amico a quattro zampe è esigente in fatto di alimentazione, potrebbe essere infastidito da quegli aromi. Ma non è soltanto questo, a volte i nostri cani potrebbero avere delle esigenze alimentari particolari perché dovute a problemi di salute, come cattiva digestione, intolleranze e allergie oppure problemi di peso.

 

Se il cane è in sovrappeso?

Magari il tuo cane è un ghiottone, ama mangiare di tutto e mangiare di continuo, ma purtroppo è ingrassato, e questo, si sa, per la sua salute non va per niente bene, per cui bisogna correre ai ripari. Che si fa in questi casi? Il parere del veterinario è sempre importante, è lui che stabilisce il peso ideale del tuo animale, ma una regola importante è quella di dargli la giusta quantità di calorie giornaliere, quelle necessarie a soddisfare il suo fabbisogno. Ma da cosa dipende il suo fabbisogno energetico? Da vari parametri, in particolare da:

  • la razza, in quanto si sa che alcune razze sono più dispendiose di altre in termini energetici,
  • l’attività quotidiana, un cane più attivo consuma di più di uno sedentario,
  • il clima, la temperatura ambientale, in quanto nei periodi freddi il cane spende più energia rispetto all’estate,
  • lo stato fisiologico, perché un cane adulto ha bisogno di meno calorie rispetto ad un cucciolo,
  • lo stato di salute,
  • la sterilizzazione, un cane sterilizzato tende ad essere meno energico.

Comunque sia, sulle confezioni del cibo sono indicate le dosi giornaliere, ma nel caso in cui il cane abbia bisogno di perdere parecchio peso, insieme al veterinario, si può decidere di adottare una dieta specifica.

 

A volte il cane potrebbe non digerire bene alcuni alimenti.

Può succedere anche questo, che il cane non riesce a digerire e manifesta problemi di flatulenza, vomito o diarrea. Allora i casi sono due:

  1. Ti sei accorto qual è o quali sono gli alimenti che gli provocano problemi di digestione, la cosa migliora allora è evitarli comprando cibo che non li contenga.
  2. Non sei riuscito ad individuare l’alimento che lo disturba o non ne sei sicuro, a questo punto l’unica cosa che puoi fare è provare ricette leggere che facilitino la digestione e che non contengano cereali.

 

Attenzione alle intolleranze e alle allergie.

Se ti sei accorto che quando il tuo cane mangia un determinato alimento, questo gli provoca problemi digestivi e poi dermatiti, prurito, rinite, attenzione perché potrebbe avere problemi di intolleranze o allergie. La cosa opportuna è riferire sempre tutto al veterinario. Nel caso di intolleranze e allergie accertate è ovviamente scontato curare l’alimentazione in tal senso, eliminando gli alimenti che ne sono la causa. Comunque, in generale, per i cani, gli allergeni più comuni sono: i latticini, il pollo, il grano e la soia, ma ci sono cibi e ricette ipoallergeniche formulate appositamente anche in questo caso.

Non ti resta che fare attenzione ai cibi e ai gusti preferiti del tuo amico ed accontentarlo, restando sempre attento e pronto ad intervenire nel caso in cui manifesti un determinato disturbo o una particolare esigenza, perché la salute dei nostri cani dipende tantissimo da quello che mangiano.

Iscriviti alla newsletter

In offerta

offerta
7,99 6,79
offerta
7,99 6,79
offerta
23,99 20,39
offerta
1,69 1,52