6 regole d’oro per l’alimentazione del cane

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Pratiche e facili da seguire

Un cane che mangia in maniera corretta sarà un cane sano nel tempo.

Il che porta a un risparmio delle visite dal veterinario. Ma come si fa a far seguire al cane una corretta alimentazione senza sensi di colpa?

Ecco 6 regole da mettere subito in pratica per far in modo che il tuo cane mangi senza ritrovarsi con problemi di sovrappeso od obesità che portano altre patologie gravi.

Regola n° 1 precisione

I cani sono animali abitudinari.

Per evitare che il tuo inizi a reclamare cibo fuori pasto e per andare incontro a problemi gravi come la torsione gastrica nei cani di taglia media, grande ed extra large è importante dargli da mangiare a orari precisi e secondo razioni pre-stabilite.

Infatti non tutti i cani tollerano mangiare una sola volta al giorno una grande quantità di cibo. Meglio suddividerla in due pasti da dare al mattino e alla sera. In questo modo il suo stomaco lavorerà meglio.

Non lasciare mai a disposizione del cane il cibo.

Regola n° 2 dosi

Alimentazione casalinga, BARF, crocchette, umido. Il cane ha a disposizione tanti tipi di pappa. Oltre alla regola generale del non mischiare tra loro questi tipi di alimentazione per cani, devi dare al tuo cane la giusta dose di cibo.

Per sapere qual è chiedi al tuo veterinario. La dose quotidiana della pappa del cane può variare in base alla sua età, alla sua stazza, a quanto esercizio fisico fa al giorno, se fa sport cinofili a livello agonistico e anche alla presenza o meno di patologie.

Saper quanto cibo devi mettere nella sua ciotola eviterà che il cane mangi oltre il dovuto in base anche a quanti snack fuori pasto dai al tuo cane che comunque vanno a incidere sul carico dei nutrienti che dovrebbero essere sempre ben bilanciati, e sulle calorie.

Regola n° 3 cosa metti nella ciotola

Come visto nella regola precedente ci sono tanti tipi di alimentazioni per cani. La casalinga e la BARF devono seguire delle tabelle precise in modo da apportare al cane la giusta quantità di proteine, carboidrati, grassi e fibre di cui lui o lei ha bisogno.

Nel cibo per cani industriale questo problema si può dire superato visto che al loro interno c’è già il bilanciamento di tutto ciò di cui hanno bisogno. In tutti i casi, l’importante è che sia di qualità per evitare che il cane possa avere problemi come diarrea, vomito o intolleranze alimentari.

Scegli sempre cibo di qualità anche se decidi di dare al tuo cane tutti alimenti crudi, ma l’importante è che siano sani, freschi e che sappia trattarli come si deve per evitare di andare incontro a infezioni. Lo stesso vale per il cibo industriale.

Impara a leggere l’etichetta per far si che il tuo cane mangi crocchette e umido con un giusto bilanciamento di proteine e carboidrati. Ricordati che l’apparato digerente del cane non è creato per digerire troppi carboidrati come pasta, pane, riso.

Regola n° 4 idratazione

Lascia sempre a disposizione una ciotola d’acqua fresca per il tuo cane. Specie in estate quando il caldo si fa sentire. Se andate a fare una gita di qualche ora lontano da casa e non la solita passeggiata, porta con te dell’acqua per il tuo amico a quattrozampe.

Regola n° 5 pisolino

Alla maggior parte dei cani dopo aer mangiato cala la palpebra proprio come capita a noi dopo il pranzo della domenica.

Non disturbare il tuo cane durante questa fase. Lascialo dormire. Se hai un cucciolo di pochi mesi, sarai felice di avere questo momento libero a disposizione per riprendere un po’ di fiato.

Regola n° 6 pulizia

Le ciotole del cane vanno lavate e pulite con regolarità. In questo modo non si formeranno batteri o funghi per via dei residui di cibo misti alla saliva del cane al contatto con l’ossigeno.