Aiutare il cane a superare il lutto di un suo amico

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

4 strategie semplici da provare

Hai sempre avuto 2 cani.

Non importa se son fratelli della stessa cucciolata o se uno è arrivato poco prima dell’altro. Da quando si conoscono son inseparabili. Ma un giorno, come la natura purtroppo insegna, uno dei 2 viene a mancare e l’altro diventa triste e sconsolato perché non ha più il suo amico.

Anche tu lo sarai. Vedere il tuo cane abbattuto perché come te sta affrontando il lutto è una scena che stringe il cuore. Puoi aiutare il tuo cane a superare il lutto del suo amico? Sì.

Ci sono 4 gesti da compiere per poter stare vicino al tuo cane che è rimasto senza il suo compagno di scorribande. Vediamo quali.

1. non farli vivere sempre in simbiosi
2. monitorare il suo umore
3. non variare la routine giornaliera
4. portare a casa un altro cane

1. Simbiosi? No, grazie.

Forse è uno dei punti più difficili da rispettare visto che quando si hanno 2 cani in casa, il più delle volte quello che fa uno fa l’altro. Un po’ come quando ci sono due bimbi piccoli e il fratello o sorella minore copia quello che fa l’altro.

Ogni tanto c’è qualche bisticcio, ci si ruba i giocattoli, si fa pace, si dorme assieme nella cuccia, si richiedono le coccole assieme e si sta separati un po’ e per poco tempo.
Dividerli per qualunque ragione, se non abituati fin da subito, sarà molto più difficile.

Ecco che a questo punto ad esempio una buona tattica per far in modo che ciascun cane riesca a essere indipendente dall’altro, sebbene i cani siano animali da branco, è quello di far fare attività separate con te. La stessa passeggiata è un qualcosa che aiuta in questo intento.

Prova con 10-15min al giorno e aumenta pian piano. Non è sempre facile perché portare i 2 cani a passeggio assieme è più facile e ottimizzi i tempi, però di sicuro è un esercizio che ti servirà in casi come questi.

All’inizio puoi farti aiutare da un’altra persona. Ciascuno prende un cane in tempi diversi e lo porta a fare un giro, a giocare al parco, a conoscere nuovi cani ad affrontare nuove avventure e via.
Chissà, poi una volta rientrati a casa avranno tante cose da raccontarsi e saranno felicissimi di ritrovarsi.

Le prime volte non saranno semplici e i cani potrebbero reagire uggiolando. Ma non è detto. Abbi pazienza, non agitarti, non sgridare il cane e cerca di coinvolgerlo in qualche attività o a camminare.

2. Monitora il suo umore

È normale che i primi giorni il cane sia triste e non abbia la sua classica vitalità. Se noti che né le passeggiate, né i giochi riescono ad attivarlo e preferisce passare le ore sopra la copertina senza far nulla, contatta il veterinario per capire come poterlo aiutare a stare meglio.

3. Non variare la routine

Come supporto al suo umore non cambiare la routine giornaliera che hai sempre utilizzato con i cani. Se a un’ora precisa si mangia, si gioca o si va a fare sport, continua. Darai dei punti di riferimento continui al tuo cane l’aiuterà a capire che in qualche modo deve andare avanti.

4. Portare a casa un altro cane

Un cucciolo o un cane adulto è quasi sempre sinonimo di vitalità.

Il tuo cane sarà felice di avere un nuovo compagno con cui condividere la sua vita. Se hai dei dubbi sul fatto che questa sia o meno la scelta giusta, chiedi un parere a un educatore o al tuo veterinario di riferimento.

Potranno consigliarti su quale cane orientarti. Oppure, in alcuni casi ci penserà il destino facendovi soccorrere o aiutare un cane che purtroppo è stato abbandonato. In quel caso portarlo a casa con voi sarà un gesto naturale e il segno di un nuovo inizio.

In offerta

I più popolari

In offerta

In Offerta!
A partire da: 40,00

Le novità

A partire da: 16,00

I più popolari

A partire da: 16,00
A partire da: 16,00